Home pageNews e articoli - BERTECH ⁄ COME SCEGLIERE UN ACCATASTATORE   ITA ENG RUS CHI

<− Back

.

COME SCEGLIERE UN ACCATASTATORE


Per individuare la macchina corretta da acquistare, oltre alla qualità dei materiali, l’affidabilità del progetto e l’efficienza nel lavoro, bisogna considerare le seguenti variabili:

  1. Il tipo di pelle da movimentare (articolo rigido o morbido).
  2. Le dimensioni della pelle (intera, mezzina o squadrata).
  3. Dietro a che macchina va posto l’accatastatore.
  4. Il supporto dove le pelli verranno impilate (bancale, tavola o cavalletto).
  5. La locazione, ossia lo spazio disponibile attorno alla macchina, anche in altezza.
  6. La rimozione delle pelli accatastate ovvero come esse verranno prelevate.
  7. La necessità di accatastare mezzine, intere o gropponi con la stessa macchina.

LA GAMMA BERTECH

  1. IL TIPO DI PELLE DA MOVIMENTARE
    A seconda del tipo di pelle da movimentare si possono scegliere tre modelli generici:
    • DYNAMIC: accatastatore tradizionale ideale per tutti i tipi di pelle a cavalletto e indicato per pelli regolari su tavola o bancale.
    • SOFT: accatastatore speciale ideato per la movimentazione di pelli morbide con deposito su tavola, cavalletto e bancale.
    • ARMLESS: accatastatore con due tappeti di scarico affiancati i quali possono lavorare indipendenti o appaiati. Costruito solo su modello corto.

    Per altre applicazioni speciali abbiamo inoltre:

    • D-SHAVE: accatastatore dopo rasatrice che deposita le pelli a cassone.
    • SPL: specifico dopo spaccatrice, costruito in varie versioni.
    • SELECTOR: linea di selezione pelli, costruita in varie versioni.


  2. DIMENSIONI DELLA PELLE
    Qualora si debbano accatastare pelli a cavalletto il modello extra corto è l’ideale. In alternativa, se c’è lo spazio necessario in lunghezza, si consiglia il modello corto, più flessibile avendo dimensioni di carico leggermente superiori.

    Per il deposito su tavola o bancale si consiglia il modello lungo, per pelli oltre lo standard il modello extra lungo.

    A ogni modo, per sapere quale sia il modello più adatto è sufficiente misurare la lunghezza delle pelli da movimentare e confrontarla con le misure della corsa del tappeto mobile (carro) riportate qui sotto:
    • XS: (extra corto) versione a bracci extra corti avente corsa del carro di 1600 mm.
    • S: (corto) versione a bracci corti avente corsa del carro di 2000 mm.
    • M: (medio) versione a bracci intermedi con una corsa del carro di 2800 mm.
    • L: (lungo) versione a bracci lunghi con una corsa del carro di 3100 mm.
    • XL: (extra lungo) versione a bracci extra lunghi e una corsa del carro di 3400 mm.

    Per quanto riguarda la larghezza utile di lavoro è possibile scegliere tra sei (6) misure di accatastatore. Bisogna considerare che la misura della tavola di lavoro di ogni modello corrisponde al reale spazio a disposizione in larghezza, se non superiore.

    Le misure a disposizione sono : 2.000 mm, 2.200 mm, 2.600 mm, 3.000 mm, 3.200 mm, 3.400 mm e 3.600mm.


  3. DIETRO A CHE MACCHINA VA POSTO L’ACCATASTATORE
    L’accatastatore è costituito da un corpo centrale dove sono montati i tappeti, una zona di scarico, per la quale si deve scegliere la lunghezza dei bracci e una zona di carico che viene chiamata estrattore.

    L’estrattore è l’accessorio che preleva la pelle dalla macchina precedente e la guida verso l’accatastatore. Ogni macchina ha un suo estrattore dedicato secondo la presente classificazione:
    • dopo pressa bagnato, WBP: estrattore con spazzola in nylon, dischi e pettine;
    • dopo pressa tintura, CRP: estrattore con spazzola in nylon, dischi e pettine;
    • dopo wet stretching, WST: estrattore con spazzola in crine speciale;
    • dopo condizionatore TAIC: tappeto di collegamento con estrattore a dischi;
    • dopo palissone, STK: estrattore con spazzola in crine e pettine;
    • tavolo di stuccatura a mano, HST: tappeto in PVC;
    • dopo depolveratrice, DD: estrattore con spazzola in crine e pettine;
    • dopo tunnel di asciugatura a rete, NET: estrattore con spazzola in crine e pettine;
    • dopo tunnel di asciugatura e⁄o misuratrice a fili, SPR: estrattore a dischi;
    • dopo pressa a stirare⁄stampare, FPR: estrattore con spazzola in nylon, dischi e pettine;
    • dopo stiratrice inclinata, FRP-UNI: estrattore con spazzola in nylon, dischi e pettine, montati sulla pressa;
    • dopo misuratrice a rulli, MM: estrattore con tappeto di raccolta pelli aggiuntivo.

    NOTA: l’estrattore è installato solo su richiesta e la sua utilità viene valutata caso per caso. Per esempio: non va fornito sull’accatastatore se già installato nella macchina precedente, oppure se esso non serva per il determinato tipo di pelle che si sta lavorando. Pertanto l’estrattore è sempre considerato un optional.

    TIPOLOGIE DI ESTRATTORI

    FPR UNI NET SPR STK DD TAIC WST WBP FPR CRP HST



  4. SUPPORTO DOVE VERRANNO IMPILATE LE PELLI
    Gli accatastatori modello DYNAMIC e SOFT possono accatastare pelli di qualsiasi dimensione su bancale, tavola o cavalletto. L’accatastatore ARMLESS può accatastare su bancale e tavola soltanto pelli di piccole dimensioni, quali ovo caprine, gropponi o mezzine di traverso. A cavalletto invece pelli di qualsiasi dimensione. Quindi, per calcolare la lunghezza dei bracci è necessario conoscere preventivamente il tipo di pelli che si devono accatastare e su che supporto si intendono accatastare. Ad esempio, per accatastare pelli su cavalletto sarà sufficiente un impilatore in configurazione S ma per impilare mezzine per lungo su tavola sarà necessario pensare a un accatastatore in configurazione L.


  5. LA LOCAZIONE
    Gli accatastatori Bertech sono tra i più compatti della categoria. Ciononostante, è necessario sempre calcolare gli spazi a disposizione anche in altezza. Gli impilatori possono essere muniti di bracci alzabili (uno o entrambi) per facilitarne lo spostamento dell’accatastatore e/o la rimozione della pila di pelli da parte dell’operatore. Tutti gli accatastatori possono essere muniti di ruote per facilitarne la traslazione. Per completare le informazioni utili al costruttore bisogna sempre comunicare da che lato dovrà essere posto il quadro comandi, guardando la macchina dal lato del carico.


  6. MOVIMENTARE PIU’ TIPI DI PELLE
    Il modello ARMLESS è un accatastatore realizzato solo in configurazione corta. Si tratta di un impilatore speciale dotato di tappeto di scarico sdoppiato. Questa macchina può accatastare pelli intere su cavalletto o mezzine su tavola da filone con il tappeto di scarico in configurazione tappeto unico, oppure mezzine per lungo su cavalletto o pelli di piccola taglia su tavola in configurazione con tappeto sdoppiato.

    DIMENSIONI E CORSE DEI CARRI DEGLI ACCATASTATORI

    DYNAMIC